domenica 13 marzo 2011

WEEKLY FOREX VIEW

Salve a tutti.

La giornata di venerdì  è stata particolarmente volatile con molta attenzione alle problematiche arrivate dal terremoto in Giappone.

Questo ha portato la divisa giapponese a rafforzarsi nei rapporti con tutte le altre maggiori valute. Una delle zone più colpite è sede dim parecchie aziende e industrie produttive tra cui, le più importanti, Sony, Honda, Toyota e Nissan. Come nel grande sisma capitato nel 1995 potrebbe essere che nel prossimo futuro il valore dello yen giapponese si rafforzi ulteriormente in virtù del  fatto che tutti i flussi finanziari arriveranno per la ricostruzione, infatti nel ‘95 il JPY si rivalutò di un 20% sul dollaro americano andando a toccare il massimo storico a 79,75. Non siamo lontanti… ANCHE SE OSSERVANDO IL GRAFICO POSSIAMO NOTARE CHE DOPO IL FORTE APPREZZAMENTO SI E’ ASSISTITO AD UNA GRANDISSIMA RIPRESA CHE HA CONTRIBUITO A DIMINUIRE VELOCEMENTE QUANTO GUADAGNATO DALLO YEN…. Se la storia si ripete, quindi, potremmo assistere ad una situazione simile.

Vediamo il grafico mensile di Usd/Jpy ( che essendo il cambio originale fa da riferimento anche per tutti i cross legati allo yen):

usdjpy 13 mar m

Nel grafico settimanale la nostra operatività di trading potrebbe essere la seguente, per il futuro prossimo:

usdjpy 13 mar w

Rottura del pattern – inside/pin – che significherebbe anche la rottura del pennant, segnale di analisi grafica di continuazione del trend primario, ribassista.

Eur/Usd

Passando alla coppia qui sopra riportata, nella giornata di venerdì il prezzo  andato a testare proprio il livello chiave a 1,3750, come da previsione qui sul blog, per poi rimbalzare vigorosamente e chiudere appena al di sopra di 1,3900. Nel grafico a 4 ora venerdi si poteva entrare long alle ore 15 italiane, per il pattern PIN candle formatosi proprio sul canale inferiore della trend line rialzista, eccoVi il grafico:

eurusd 13 mar 4

Notate come con il semplice utilizzo del mio metodo di trading basato sull’azione pulita e nuda del prezzo, sul grafico a 4 ore si potevano sfruttare tre situazioni date da delle PIN candles in trend che hanno fatto partitre un certo movimento e quindi un possibile buon guadagno e un goloso rapporto tra rischio e rendimento.

Se non siete entrati su questa bella opportunità di trading si potrebbe pensare di entrare a 1,3870 in acquisto con stop protettivo a 1,3740, visto il grafico daily e weekly che ci danno segnali rialzisti di un certo vigore.

Daily chart

eurusd 13 mar d

Weekly chart

eurusd 13 mar w

 

Eur/Gbp

L’analisi fatta giovedi sera e dedicata all’entrata LONG sulla coppia in oggetto, ha sortito buoni risultati, andando per il momento a circa +50 pips di profitto con un massimo di oltre 60 nella sessione. Mantengo l’ordine con stop a prezzo di carico cosi da avere un trade a rischio di capitale nullo.

EccoVi il grafico daily:

eurgbp 13 mar d

 

Gbp/Usd

La coppia in oggetto ha formato venerdi un chiaro segnale di price action – pin su livello chiave – Il livello è 1,6000 e la pin si è formata proprio li andando a fare una falsa rottura di questo livello per poi rimbalzare vigorosa. Un entrata a 16060 in acquisto con stop a 1,5970 e obbiettivo 1,6300, ha un buon rischio:rendimento e soprattutto data da un bel segnale su daily chart ( tra i time frames che consiglio a qualsiasi trader e ovviamente a tutti i corsisti che vengono alle mie coaching individuali). EccoVi il grafico:

gbpusd  13 mar d

 

Silver

Xag/Usd… siamo dentro da 28 $… qualcuno mi ha scritto e telefonato riguardo questo set up… un corsista perfino mi ha chiamato dicendomi… sono ad ora a +12.000 $ di profitto cosa faccio?…. bhè la mia risposta è… avevi rischiato 600 $…. il tuo r:r è di 1:20… chiudi tutto  e cerca nuove opportunità visto che ce ne sono sempre.. o quasi…

Infatti… grafico daily, pin in trend, entrata in acquisto come vedete sul grafico sotto riportato e stop a 33,90.

silver 13 mar d

 

Anche altre valute contro dollaro come aud, nzd e cad sembrano predisposte per un rialzo e questo darebbe ulteriore forza al rialzo dell’argento.

Per questa settimana quindi le opportunità sono svariate.

Vi auguro una buona domenica.

 

Keep follow the price and keep charts naked!

P.S.

Se volete approfondire il mio metodo, oltre al mio ebook – professional trader – potete prenotarVi ad uno delle mie coaching individuali. Per info scrivetemi alla mia email.

Un saluto

Arduino

10 commenti:

  1. Ciao Arduino,il setup su eurodollaro è stato di una precisione disarmante...... :)
    Un salutone Paolo T

    RispondiElimina
  2. Roberto Pandolfi13 marzo 2011 18:52

    Ciao Arduino,
    ho letto con attenzione e grande ammirazione il tuo libro.
    Ho anche applicato le tue tecniche con buoni profitti questa settimana...:)
    Quindi grazie ancora per i tuoi preziosi consigli.
    Volevo solo chiederti se preferisci il time frame daily perchè rende di più o perchè ti dà più tempo per fare altre cose.
    Ciao e a presto.

    RispondiElimina
  3. Grande Roberto!
    Vedrai che ne gioverai molto!
    Per quanto riguarda il time frame... Come hai letto dal mio ebook e dal corso di Roma, la price action e' valida e con set up di trades piu accurati dal time frame 4 ore in su.
    Non e' quindi un fattore di tempo ma proprio di filosofia del metodo! Il fatto di vedere il mercato su time frame a 4 ore o Daily o weekly ti da una chiara e "vera" visone del mercato con la possibilità di operare con calma, serenamente, con criterio, calcolando il rischio:rendimento, ecc.
    Non e' quindi un fattore tempo!
    E' proprio un fattore di metodo!
    Trattare il trading come un business come altri e dando ad ogni negoziazione sul mercato il suo peso!
    Esempio: se fossi un immobilistiche che compra e vende immobili cercherei le compravendite migliori, con un rapporto tra costo e rendimento che mi interessa!
    Inoltre non farei 50 compravendite al giorno solo per il gusto di farle, avendo pero meno accuratezza sulle mie operazioni.
    Ecco il mio metodo e' un Po così quindi!
    Pochi trades nella settimana ma molto accurati, quando la price action si presenta in un certo punto del mercato.
    In questo modo sicuramente si ha tempo di fare anche altro, ma non necessariamente al di fuori del mercato es. Leggere i giornali di finanza e economia o qualche libro per tenersi aggiornati, guardare i possibili rischi:rendimenti di possibili operazioni future, ecc.
    Un immobilistiche che vende case per esempio i momenti in cui non e' dal notaio e' comunque a lavorare per fare bene altre compravendite!
    Spero che l'esempio possa essere calzante!
    Attendo tua risposta! Ciao Roby

    RispondiElimina
  4. Grande paolo!
    Beh quello era un livello chiave, se non si fosse presentato nessun segnale non saremmo entrati.
    Il FOREX pero e' tecnico abbastanza che su quel livello i buyers hanno spinto, come da previsione.

    RispondiElimina
  5. Roberto Pandolfi13 marzo 2011 21:32

    Caro Arduino
    Vista la tua cortesia e disponibilità ........
    ne approfitto!!
    Seguendo anche solo i grafici del forex(che non sono pochi) vedo in continuazione setup possibili (da 4h in su)
    Seguendo i tuoi esempi......:
    preferisci investire più "schei" su meno immobili ben selezionati o distribuire ulteriormente il rischio(secondo i tuoi dettami di money management) tra più operazioni di minor valore unitario?
    In sostanza se trovi 5 o più segnali li segui tutti con meno soldi su ognuno o segui solo i migliori o presunti tali?
    Ciao e grazie ancora.

    RispondiElimina
  6. Ciao Arduino, potresti spiegare meglio il perchè del probabile rafforzamento dello yen? ad occhio penserei che, viste le difficoltà, lo yen si dovrebbe indebolire...


    Grazie

    Mario

    RispondiElimina
  7. Ciao Mario.
    L'apprezzamento è dovuto al fatto che i flussi in usd che arriveranno in giappone per la ricostruzione dovranno essere trasformati in jpy. Quindi l'operazione è di acquisto di yen contro dollari.
    Questo porta ad un ribasso della coppia usd-jpy.
    ciao

    RispondiElimina
  8. Ciao Roberto.
    Dipende ... sicurmanete se sto investendo nell'acquisto es. di euro non rischio es. il 3% su ogni set up ma cerco di suddividere sempre il rischio.
    Guardando le correlazioni solitamente cerco il setup che mi può dare più beneficio e nel minor tempo.

    RispondiElimina
  9. Scusa Arduino se ancora non mi è chiaro: ma non si dovranno acquistare dollari vendendo yen? (e quindi USDJPY su?)

    Scusa ancora ma non mi è chiaro...


    Mario

    RispondiElimina
  10. Il movimento al rialzo dello yen giapponese riflette i flussi dei grossi investitori giapponesi. Questi vendono assets stranieri portando quei soldi in giappone per la ricostruzione dopo la distruzione. In questo l'operazione è quella di vendere valuta estera e comprare la propria.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.